Sostegno Formazione Lavoro sostituisce il Reddito di Cittadinanza!

Aura Formazione > Attualità > Sostegno Formazione Lavoro sostituisce il Reddito di Cittadinanza!

sostegno formazione lavoro sfl inps pubblica amministrazione patronato reddito di cittadinanza caf isee adi programma gol

Sostegno Formazione Lavoro: un’indennità mensile di € 350 che sostituisce il Reddito di Cittadinanza e spetta a chi frequenta corsi di formazione!
Sapevi che dal 1° settembre 2023 il Reddito di Cittadinanza è stato sostituito dal Supporto Formazione e Lavoro (SFL)? Scopriamo insieme di cosa si tratta!

Che cos’è il Supporto Formazione Lavoro?

È un’indennità mensile di 350 euro che viene erogata a chi partecipa a corsi di formazione, come quelli finanziati dal programma GOL, e altre attività, tra cui servizio civile universale, progetti utili alla collettività e politiche del lavoro.

Quanto dura il sostegno formazione lavoro?

12 mesi, ossia un anno, e non è rinnovabile. Nel caso di svolgimento di più attività l’importo viene erogato fino al raggiungimento del limite complessivo.

Chi può richiedere il sostegno formazione lavoro?

I singoli componenti di nuclei familiari di età compresa tra i 18 e i 59 anni ed in possesso di determinati requisiti di cittadinanza, soggiorno, residenza ed economici. Scopri di più (link alla pagina SFL)

Quanto dev’essere l’ISEE per prendere il supporto formazione lavoro?

Non superiore a 6.000 euro annui. Scopri di più.

Come fare domanda per il supporto formazione lavoro?

• Direttamente dal sito inps.it, accedendo tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di Livello 2, CNS (Carta Nazionale dei Servizi) o CIE (Carta di Identità Elettronica) nell’apposita sezione dedicata al SFL;
oppure
• tramite gli Istituti di Patronato di cui alla legge 30 marzo 2001, n. 152;
oppure
• presso i Centri di Assistenza Fiscale (CAF) a partire dal 1° gennaio 2024

Successivamente iscriversi al Sistema Informativo per l’Inclusione Sociale e Lavorativa (SIISL), la piattaforma informatica realizzata e dedicata a:
• Sottoscrivere il Patto di attivazione digitale (PAD) all’esito positivo dell’istruttoria della domanda
• Sottoscrivere il Patto di servizio personalizzato
• Frequentare un corso o altra iniziativa di attivazione lavorativa

Come viene pagato il supporto formazione lavoro?

Tramite bonifico mensile direttamente dall’INPS, in queste modalità:
• per le domande pervenute entro il 15 del mese che soddisfano le condizioni, il pagamento avverrà dal 27 dello stesso mese;
• per le domande pervenute nel corso del mese che maturano le condizioni, dopo il 15 ma entro lo stesso mese, il pagamento avverrà dal 15 del mese successivo.

Chi prende ADI (Assegno di Inclusione) può richiedere il Supporto Formazione Lavoro?

I componenti di nuclei che percepiscono l'ADI, di età compresa tra 18 e 59 anni, che non esercitano le responsabilità genitoriali e non siano calcolati nella scala di equivalenza*, possono richiedere il Supporto per la Formazione e il Lavoro (SFL). *Non rientrano nella scala di equivalenza coloro che:
• risiedono in strutture a totale carico dalla Pubblica Amministrazione.
• interrompono la residenza in Italia. La continuità di residenza si intende interrotta per:
        • assenza dal territorio italiano per un periodo pari o superiore a due mesi continuativi
        • assenza dal territorio italiano per un periodo pari o superiore a quattro mesi, anche non continuativi, nell’arco di diciotto mesi.

Chi lavora può richiedere il Sostegno Formazione Lavoro?

Si, il contributo è compatibile con l’attività lavorativa, dipendente o autonoma, purché il reddito percepito non superi le soglie per accedere alla misura. Scopri di più (link alla pagina SLF)

Condividi su:

SEI INTERESSATO/A? CONTATTA

Dott.ssa Chiara Leone

Condividi